VALENZALCHEMICA 2008 (Teatro Regionale Alessandrino)

ValenzAlchemica è un momento della nascita dello stabile alessandrino. Sì, perché uno stabile nasce in una lunga sequenza di eventi. Uno stabile ha molti caratteri. Ha bisogno di riempire i suoi teatri con gli spettacoli ospitati e ha bisogno di produrrespettacoli propri. E per produrre spettacoli serve un ambiente culturale vivo. ValenzAlchemica è nata, due anni fa, per inaugurare il Teatro Sociale. Oggi il teatro è già una bella consuetudine nella vita culturale della città. Il Teatro Sociale ospita spettacoli di caratura nazionale, ed è stato la sede della prima produzione del T.R.A.: “SynagoSyty”, che è stato presentato con successo in diversi teatri italiani e che nella Stagione che viene continuerà il suo giro e arriverà a Roma, al Teatro Ambra Jovinelli. La seconda edizione di ValenzAlchemica, nel novembre 2007, ha presentato una ricognizione del giovane teatro locale. Sì, perché il T.R.A. nasce su un ricco “humus” di esperienze locali. E nasce per aiutarle a diventare protagoniste del teatro contemporaneo. Così la terza edizione di ValenzAlchemica punta su Jurij Ferrini, su Simona Barbero e su Laura Bombonato. Jurij Ferrini protagonista del teatro italiano lo è da tempo. A ValenzAlchemica presenterà una sua visione del Macbeth di Shakespeare. Un grande classico per una compagnia di giovani. Sì, perché il teatro di Jurij Ferrini ha questa caratteristica: riesce a coniugare l’antico con il presente.Quella di Simona Barbero è una storia di oggi. Anzi sono molte storie di oggi che corrono dentro alla rete: sì, perché il teatro, che è la forma di comunicazione più diretta, è il modo migliore per capire come ci modifica quel suk di comunicazione mediata che è Internet. Laura Bombonato propone un testo contemporaneo che però proietta la protagonista nell’orrore dei campi di sterminio nazisti. Sì, perché il teatro rimane la più efficace macchina del tempo che conosciamo. Sì,perché ValenzAlchemica è sempre più il festival giovane del nascente Teatro Regionale Alessandrino. Gabriele Vacis
-
IL PROGRAMMA:
Teatro Sociale di Valenza: 16-17 ottobre, ore 20,45
MACBETH di William Shakespeare -
Regia di Jurij Ferrini - Una coproduzione Teatro Regionale Alessandrino e Progetto URT - Prima nazionale - Posto unico: 5,50

San Bartolomeo di Valenza: 21/26 ottobre, ore 21,30
LE VIEUX JUIF BLONDE di Amanda Sthers - Regia di Nicola Zucchi. Monologo interpretato da Laura Bombonato. Una produzione Teatro Regionale Alessandrino. Prima italiana - Posto unico: € 5,50

Teatro Sociale di Valenza: 30-31 ottobre, ore 20,45
FIRST LIFE Liberamente ispirato a “Girotondo”di A. Schnitzler. Drammaturgia e regia di Simona Barbero. Una produzioneTeatro Regionale Alessandrino. Prima assoluta - Posto unico: € 5,50 - La ricerca nevrotica delle relazioni nel deserto giardino virtuale di una chat line. Da un’idea di Simona Barbero e Claudio Orlotti.

Nessun commento: